Benvenuti su Patria di Mezzo



“Con la Guerra Fredda ormai alle spalle, tra considerazioni su politica, cultura e stato sociale, è forse giunto il momento di dare un volto nuovo all'idea di Mitteleuropa, superandone la vecchia accezione asburgica, e con un ruolo pregnante in essa dell’Italia, cui il trascorso storico nonché gli eventi più recenti spingono sempre più a guardare ad est, a dispetto delle vicissitudini che ne hanno voluto l’incardinamento forzato in seno all’Europa occidentale atlantica.


Menu


La questione

L'idea

Cari visitatori

Il fondatore

I video di P.d.M.



Brevi e Commenti



Formatori a convegno
SI PARLA DI FORMARE PERSONE E SI CONTINUANO A SFORNARE ANDROIDI
A Bologna in autunno con l'A.I.F.



Archivio



Fatti e Politica



Nasce un nuovo soggetto populista e socialista, no euro e no Nato/



CHI VUOLE LA FINE DELL'ITALIANO?



DALL'EURO AL... FIORINO?
Il piano segreto per uscire dall'euro



IL BALLETTO DEI TRATTATI
1915-18: il doppio gioco inglese trascina l’Italia nella Prima guerra mondiale



NEVICATE, TERREMOTI E SOVRANITÀ NAZIONALE



Archivio




Cultura e Società




Hitler non ha inventato nulla
RAZZISMO E ANTIEBRAISMO
Alle origini del male



L’EUROPA E IL NUOVO COLONIALISMO



La "razza unica globale"
MA GLI ITALIANI SONO DAVVERO XENOFOBI?
La causa tra conscio ed inconscio



Archivio




Video consigliati



”La dittatura dell’inglese"
di Diego Fusaro 



Sovranità ed egemonia del politico sull'economico"
di Diego Fusaro


Come nasce l'euro
con Massimo Lodi Vizzini



Visitare anche


Est Ovest - TGR RAI

Associazione Culturale Mitteleuropa

Istituto per gli Incontri Culturali Mitteleuropei

Sito di Corsica Oggi


Per essere sempre informati sulle nostre iniziative e sulle novità di queste pagine potete iscrivervi mediante un messaggio vuoto, al nostro notiziario informativo, Oppure consultare la nostra pagina FaceBook,
nonché il nostro canale YouTube, con note ed interventi su temi di particolare presa ed interesse. "


Potete contattarci per posta elettronica su info@patriadimezzo.com,
Diversamente, potete inviarci un fax al n.(+39)02.700448910,
nonché telefonarci al n. (+39)02.00610441.


La terra rende nobili, l'impresa rende liberi